Prepararsi Psicologicamente Alla Morte Di Una Persona Cara..

Prepararsi Psicologicamente Alla Morte Di Una Persona Cara..
Non e’ mai facile accettare di separasi ad un famigliare che ci sta lasciando, sono momenti strazianti dove tutto quello che percepiamo e’ sofferenza.. Questo articolo cerchera’ di aiutarvi a viverlo in modo meno doloroso, ecco alcun consigli.
 
1
Tutti i membri della famiglia devono essere al corrente che presto la persona amata ci lasciera’, cosi potranno dargli l’ultimo saluto.
 
2
Stare il piu’ possibile accanto alla persona che sta lasciando la nostra terra, parlaci piu’ che puoi, magari raccontandole un segreto , ovviamente non qualcosa di scioccante come un tradimento perche’ sarebbe davvero inopportuno come momento..
 
3
Se si ha dei figli, lasciatele spiegare cosa accadra’, e fateli stare accanto a lei.. si sentira’ piu’ confortata.
 
4
Digli spesso che ti manchera’ e che la vuoi un mondo di bene, sono parole molto importanti.
 
5
Col passare degli anni, ciò che rimarrà saranno le piccole cose, come il suo colore preferito, il dolce che le piaceva di più, ecc. Conserva questi bei ricordi!
 
6
Riunisci i membri della famiglia in una stanza e parla con loro dei vecchi tempi. Ognuno avrà un ricordo speciale di cui sorridere, o da ascoltare e ricordare. Sarà un momento di pace e commozione e diventerà anche un ricordo prezioso: la persona che ami circondata da coloro che la amavano. Cosa c’è di meglio di averli vicini quando se ne ha più bisogno?
 
7
Piangere è normale ed è meglio sfogarsi che tenersi tutto dentro. Quando appaiono le lacrime, lasciale scendere.
 
Consigli:  Come Prepararsi Psicologicamente Alla Morte Di Una Persona Cara..
 
Non usare termini come “è andata via” o “dorme per sempre”. I bambini potrebbero poi vivere con terrore il momento di andare a letto o potrebbero pensare che quella persona è uscita per una passeggiata o è andata in vacanza, mentre ovviamente non è così. Non mentire, le menzogne (o le verità eccessivamente edulcorate) otterranno solo che i tuoi figli smettano di crederti. L’onestà è sempre la scelta migliore.
Ama la persona che stai per perdere con tutto il cuore, lo sentirà.
Non trascurare gli altri. Ricordati che stanno vivendo un dolore anche loro. Passa del tempo con la famiglia e con gli amici, racconta i tuoi sentimenti al tuo gatto o a un amico intimo. Ascolta gli altri quando ti dicono ciò che provano. Tutti hanno il diritto di esprimersi, soprattutto durante un momento di grande emotività come l’arrivo di un lutto. Vai a un parco o pranzate fuori, oppure stai semplicemente un po’ di tempo con qualche amico o familiare, cercando di rilassarti.
Piangi con i tuoi figli e parlate insieme della persona che non rivedrete più. In questo modo dimostrerai ai bambini che non ti dimenticherai mai di questa persona e che piangere è permesso, così come lo è sentirsi arrabbiati e tristi.
Ricordati che non è colpa tua.
Rispetta i desideri degli altri, non arrabbiarti se i tuoi figli scelgono di presenziare al funerale oppure di non venire. Non sentirti offeso e non forzarli.
Subito dopo la morte di una persona amata, non sempre è facile vedere le cose che le sono appartenute. Un paio di pantofole, una cravatta, o anche solo la sua biro preferita… Conservali lontani dalla vista fino a quando non senti di poterli riporre, ma non dimenticartene.
Se vorresti mettere una pianta o un albero in giardino, in ricordo della persona che sta morendo, diglielo prima che venga a mancare.
Puoi fare un libro in memoria della persona amata, soprattutto per i bambini più piccoli. Potrai inserire foto, ricordi, alcuni eventi, frasi che la persona scomparsa amava ripetere, ricette speciali, ecc. affinché anche loro la ricordino per sempre.
Sii onesto con i bambini ma dai risposte adatte alla loro età. Se tuo figlio, ad esempio, è molto piccolo e ti chiede com’è morto il nonno, potresti dirgli che gli faceva la bua la testa, stava tanto male e non migliorava, il suo corpo smise di lavorare bene e così morì e ora riposa in un posto molto speciale. Quando il bimbo sarà abbastanza grande, potrai dirgli che quella “bua” era un tumore celebrale e che il posto speciale in cui riposa è il tal cimitero e che il nonno lo avrebbe amato tanto.
Non dire mai a un bambino che una cosa è macabra e non gliene puoi parlare. Se ti chiede cosa succede dopo che una persona muore, sii onesto e digli che il corpo viene sepolto e passa per una fase chiamata di decomposizione, ciò che resta è lo scheletro. Se ti chiede cosa sia la cremazione, digli che il corpo viene bruciato ad alta temperatura e restano le ceneri.
Fonte wikihow.
Vota questo articolo