65enne malato di cuore costretto a vivere su una panchina: l’assurda storia di Adriano

E’ davvero incredibile la storia che vede come protagonista un uomo di 65 anni, malato di cuore e costretto a vivere su una panchina. L’uomo in questione si chiama Adriano, è italiano e a causa del suo problema al cuore è costretto a prendere otto farmaci al giorno e da circa tre mesi vive su una panchina di Piazza Ristori. Si sente abbandonato dalle istituzioni che dice lo ignorano giorno dopo giorno ed inoltre, afferma l’uomo “La gente mi guarda con disprezzo”. Adriano nel raccontare la sua triste vita ha precisato di avere la residenza presso una casa comunale di Empoli grazie alla quale proprio due anni fa aveva potuto effettuare la richiesta per una casa popolare senza però ottenere alcuna risposta in tutto questo tempo.

L’uomo quindi, come anticipato in precedenza, ha dei problemi di cuore, 2 bypass cardiaci ed è stato sottoposto diverse volte ad interventi di angioplastica ma il suo unico introito è di 140 euro mensili e non ha quindi la possibilità di pagare un affitto ma tali soldi gli servono appunto per mangiare e comprare dei medicinali. E proprio a proposito delle medicine che ogni giorno è costretto a prendere il signor Adriano ha raccontato che un tempo erano gratuite mentre adesso quando si reca in farmacia è costretto a pagare un ticket di 4 euro e, ha poi concluso “Come se non bastasse, quando sono andato al pronto soccorso per fare un’ecografia a causa di calcoli renali, mi hanno fatto pagare dieci euro”.

Insomma, una situazione difficile o meglio ancora disperata quella che coinvolge quest’uomo di 65 anni che chiede soltanto di avere un tetto sulla testa per poter essere felice e, soprattutto, il Signor Adriano afferma ‘Vorrei non sentirmi rigettato dalla società’.

Vota questo articolo